L’Equilibrio nello Shiatsu

Di Douglas Gattini. Copyright Reg. SIAE

“Tutta l’arte è un problema di equilibrio fra due opposti”

(Cesare Pavesi, scrittore italiano, 1908-1950)

(Dal latino “aequilibrium: eguagliamento di peso, lo stato di assenza di corpi che sono sollecitati a muoversi da forze egualmente contrastanti che si elidono a vicenda.)

L’universo esiste in quanto esiste un equilibrio che sostiene la sua esistenza. E’ facile ma allo stesso tempo a volte difficile da capire. Se vediamo una bilancia a due piatti è banale rendersi conto dove deve stare l’equilibrio, ma se siamo di fronte ad una persona, risulta più difficile trovare dove sta il suo equilibrio.

E’ evidente che il concetto di equilibrio interessa diversi livelli di comprensione che devono essere ben percepiti e conosciuti perché possano esserci delle risposte plausibili. L’equilibrio, specie quello energetico e quello che in generale regola i principi naturali, coinvolge forze che,  essendo dinamiche, necessitano di accomodamenti momentanei che rispondono a necessità incombenti che in quel momento sono in gioco. La mancanza di capacità di rendersi conto di queste forze fluide e relative presenta la maggiore difficoltà nell’identificare il concetto di equilibrio.

Ci vuole una visione larga e allo stesso tempo sottile per percepire la realtà relativa alla salute e alla malattia. Per noi Shiatsuka l’equilibrio energetico è quello che più ci coinvolge come professionisti. L’equilibrio degli tsubo, dei meridiani, delle aree energetiche sono l’obiettivo irrinunciabile nel nostro trattamento. Non dobbiamo commettere l’errore di cercare con la nostra tecnica soltanto di equilibrare delle “cose”, ma soprattutto prestiamo attenzione a equilibrare dei fenomeni dinamici che sono in via di trasformazione. Sta a noi riportare le parti rimaste al di fuori dell’equilibrio in gioco nel movimento pulsatorio e vitale.

Per attuare ciò è evidente che ci vuole la presenza da un nostro equilibrio personale, da quello posturale e respiratorio a quello, soprattutto, mentale; condizioni essenziali per poter essere in grado a nostra volta di trasmettere e provocare equilibrio nel nostro ricevente.

La strada dell’equilibrio offertaci dallo Shiatsu è una strada reale, non demagogica né teorica, che ci conduce in un processo in cui sono coinvolti il corpo, la mente e il nostro stesso spirito in una costante ricerca di un’armonia dinamica e naturale.

Questo è il motivo per cui bisogna sempre mettere in gioco l’energia, perché questa è capace di ristabilire in maniera del tutto intelligente e saggia gli equilibri che madre natura ha pensato per ogni parte del nostro essere. L’equilibrio nello Shiatsu è quel concetto che ossessivamente ci sta sempre davanti per favorire la nostra salute e la nostra maturazione interiore. Il ricevente si accorge già dai primi trattamenti di essere più equilibrato ed è compito nostro condurlo man mano a percepire sempre di più questa sua armonia interiore.